I regolatori di flusso vengono usati per il controllo della portata di un fluido in una gamma di pressioni diverse.

I design si basano su alloggiamenti in plastica con aperture che consentono il flusso del fluido attraverso l’alloggiamento e un o-ring in gomma siliconica che reagisce alla pressione del fluido e chiude progressivamente le aperture all’aumentare della pressione del fluido.

I regolatori di flusso possono essere progettati per soddisfare i requisiti dimensionali del cliente e per gestire inoltre un’ampia varietà di condizioni e portate.

I materiali sono disponibili sia per l’alloggiamento sia per l’o-ring per la gestione di molteplici fluidi e temperature da -30 C a 200 C.

CARATTERISTICHE E VANTAGGI

  • Metodo economicamente conveniente per il controllo della portata del fluido in un design compatto.
  • Gulf Rubber è in grado di progettare e produrre regolatori di flusso per la gestione di una grande varietà di fluidi, pressioni e temperature.
  • Gulf Rubber dispone di strutture di sviluppo e collaudo interno.

MATERIALI

  • I regolatori di flusso possono essere stampati in un’ampia gamma di termoplastici d’ingegneria tra cui Acetale, Nylon e Ultem. Per gli o-ring reattivi possono essere utilizzati una varietà di elastomeri:alcuni dei materiali più comuni sono NBR, EPDM, silicone, fluorosilicone e Viton.
  • Materiali con un’ampia gamma di approvazioni internazionali per acqua potabile tra cui WRAS, WRC, BS6920 – UK, NSF 61-USA, ACS – Francia, KTW/DVGW – Germania e AS4020 Australia e NZ.
  • Lo sviluppo interno di compositi permette a Gulf Rubber di progettare materiali per ottimizzarne le prestazioni al fine di soddisfare le particolari esigenze del cliente.
  • Collaudo interno delle proprietà chiave del materiale per prestazioni finali a lungo termine come portata, ciclo di vita, e affidabilità per il regolatore di flusso.
  • Collaudo interno per garantire rilassamento delle tensioni, invecchiamento al calore, invecchiamento ai fluidi, resistenza a ozono e clorammine ottimali per gli o-ring.